CACCIA PENZERI

R. Garreffa / A. Laganà


Ntra vita sunu tanti li pinzeri
problemi, sogni e battiti di cori,
ti cridi ca li cosi sunu veri
e poi t'accorgi ch'è n'imitazioni.

E s'hai bisognu di qualchi favori

La genti sunu tutti furesteri.
Ma ‘ntra ‘sta vita nenti ndavi sensu
si non t'arridi , balli e si cuntentu

 

‘Nta ‘sta piazza, nua abballami tutti ‘nsema riuniti
'sta canzona nua cantamu, ppi i parenti e ppe l'amici.
Si tu vua ppemmu ti sciali, fuji priastu veni ccà,
'ntrali mani ‘na chitarra, ‘mpiattu la felicità

 

Iu m'arricurdu chili tarantelli,

ballati tutti a rrota a casa mia
ed iu chi era troppu vrigugnusa
pensava: forsi ora tocca a mia.

E intanto si ‘ndi jiva fora u primu
e n'autru era prontu ppi ballari.
Battivanu li mani tutti nsemi
affacci di problemi e di li peni

‘Nta ‘sta piazza, nua abballami tutti ‘nsema riuniti

Si tu ti pigli a vita cumu veni
ti senti assai felici e in allegria
scumparinu d'a testa li pinzeri
ti piaci stari sempri in compagnia.

E ppimmu ti diverti basta pocu
affacci sempri i chillu chi nun voli
ma si lu vua nvitari ‘nsema a ttia
s'impara ppimmu balla e mu si movi

‘Nta ‘sta piazza, nua abballami tutti ‘nsema riuniti